Registre professionnel européen Massage therapists

Il “massaggiatore terapista” è una professione regolamentata in moltissimi Paesi dell’Europa. Pertanto, in tali Paesi, occorre essere in possesso del relativo titolo professionale istituito dallo Stato, il quale, poi, permette di esercitare anche negli altri Paesi, nelle figure corrispondenti (vedi sezione “regolamentazione UE”).

Il massaggiatore terapista, è un tecnico del massaggio, che, a differenza del massaggiatore del benessere, opera in campo sanitario (quindi per la cura di patologie ortopediche e muscolari), in maniera autonoma o all’interno di strutture sanitarie.

In ogni caso opera sempre sotto un ordine o una prescrizione del medico e non può fare diagnosi.

Il “massaggiatore terapista”, regolarmente abilitato, si occupa quindi di massaggio terapeutico e ha delle mansioni inferiori rispetto al fisioterapista.

In molti Paesi, il titolo di massaggiatore terapista, fornisce la possibilità di occuparsi anche di “idroterapia” o di “balneologia”, ossia i bagni medicali disposti dal medico.

Una bellissima professione per chi, oltre a fare massaggi benessere su persone sane, vuole occuparsi del massaggio anche su soggetti patologici.

Molti Stati hanno registrato questa professione presso la Commissione Europea e la descrivono più o meno nello stesso modo, anche se è possibile che tale figura, venga disciplinata in maniera diversa a seconda dei vari Paesi che la regolamentano. Le differenze comunque non sono tante, anche se, in alcuni casi, alcune mansioni permesse in uno Stato (vedi agopuntura) sono vietate in un altro.

L’Austria, per esempio, definisce il “Heilmasseure” come Implementazione indipendente di massaggi classici, applicazioni di impacchi, termoterapia, terapia ad ultrasuoni, massaggi speciali (in particolare drenaggio linfatico, riflessologia, massaggio di agopuntura), elettroterapia e idro e balneoterapia per scopi medici secondo gli ordini medici.” .

La Germania definisce il “Medizincher Bademeister” come “Implementazione di procedure di fisioterapia (in particolare terapia di massaggio classica, terapia della zona riflessa, forme speciali di terapia di massaggio, terapia fisica come parte del massaggio e altre procedure fisico-terapeutiche, terapia elettrica, della luce e delle radiazioni, idro, balneoterapia, terapia termica e inalatoria) Aree di prevenzione, medicina curativa, riabilitazione e assistenza sanitaria”.La Croazia definisce il “Maser” come “Il massaggiatore offre vari tipi di massaggi medici e cosmetici, indipendentemente fornisce massaggi di bellezza. Il massaggio medico nel trattamento della terapia fisica viene effettuato sotto la supervisione di un fisioterapista”L’Italia definisce il “massaggiatore e capo bagnino degli stabilimenti idroterapici” come “Il Massaggiatore Capo-Bagnino degli Stabilimenti Idroterapici è un operatore sanitario che svolge la sua attività in base al Regio Decreto 31/05/1928 , n. 1334 e artt. 99 e 140 T.U. L. S 1934, sia come libero professionista sia come dipendente di strutture sanitarie pubbliche o private convenzionate..”. In Italia la principale associazione di categoria è AIM (associazione Italiana Massoterapisti)E così via ..

Le Polizze assicurative, sono assolutamente indispensabili, in quanto il massaggiatore terapista opera in campo sanitario (vedi in area riservata indicazioni per contattare la Compagnia convenzionata)

 

  • Assicurazione professionale (copertura per i danni conseguenti all’esercizio delle tecniche professionali) ………… a partire da euro 83,00
  • Conduzione studio (copertura per i danni a terzi all’interno del proprio studio professionale)…………………….a partire da euro 65,00

Possibile ottenere la “certificazione di conformità europea” del proprio titolo da parte del Ministero competente

massage

Fonte Cambrella 2012

 

Blu: la professione è regolamentata da una legge specifica

Verde: la professione è protetta, ma non identificata

Rosso: la professione non è regolamentata, ma alcuni atti potrebbero essere riservati ad altre professioni protette

Giallo: la professione non è del tutto regolamentata

 

 

Figure corrispondenti

Name of regulated profession Country  Region  
Heilmasseurin / Heilmasseur Austria All regions
Massage Austria All regions
Medizinischer/r Masseur/in Austria All regions
Masseur-Masseuse Belgium Région de Bruxelles-Capitale/Brussels Hoofdstedelijk Gewest
Масажист (за лица с увредено зрение) Bulgaria All regions
Maser – kupeljar Croatia All regions
Masér ve zdravotnictví a nevidomý a slabozraký masér ve zdravotnictví Czech Republic All regions
Masérské, rekondiční a regenerační služby Czech Republic All regions
Koulutettu hieroja / Utbildad massör Finland All regions
Masseur – n. medizinischer Bademeister/in Germany All regions
Sjúkranuddari Iceland All regions
Massaggiatore capo bagnino di stabilimenti idroterapici Italy All regions
Medizinischer Masseur Liechtenstein All regions
Medizinischer Masseur Liechtenstein All regions
Masažuotojas Lithuania All regions
Masseur Luxembourg All regions
Technik masażysta Poland All regions
Masér Slovakia All regions
Masérske služby Slovakia All regions
Masseur médical Switzerland All regions

 

Nei Paesi dove la professione non è regolamentata, ma riservata ad altre figure (es: fisioterapista), la Corte di Giustizia Europea, nella causa C-575/2011 del 2013, ha stabilito che gli Stati sono obbligati a riconoscere al Massaggiatore terapista e idroterapista, parte delle mansioni riservate al fisioterapista.

CORRETTEZZA PROFESSIONALE

  • Il professionista, deve svolgere la professione non ordinistica o non regolamentata nel rispetto delle leggi del Paese ove vuole esercitare e si impegna a non sfociare in atti riservati a professioni regolamentate
  • Il professionista deve informarsi, se, per l’esercizio della professione, lo Stato preveda titoli accademici o abilitazioni o iscrizioni ad Albi pubblici predisposti per legge
  • Il professionista deve informarsi, se lo Stato ove vuole svolgere l’attività, non riservi determinati atti o competenze professionali ad altre professioni regolamentate in quello Stato stesso e, nel caso, richiedere il riconoscimento parziale delle proprie competenze
  • Nei casi 2 e 3 deve astenersi dal compiere atti o professioni, se non in possesso degli ulteriori requisiti richiesti dallo Stato ospitante
  • Il professionista non può fare diagnosi su stati di salute del cliente

CHIAREZZA E TRASPARENZA NEI CONFRONTI DEL CONSUMATORE

  • Il professionista deve sempre informare il consumatore, mediante sottoscrizione di apposito modulo di consenso, della natura e posizionamento della propria prestazione professionale, se non già regolamentata dalla legge.
  • Il professionista deve rispettare sempre le norme sulla privacy e trattamento dei dati
  • Il professionista, si impegna a utilizzare strumenti o prodotti non invasivi e certificatamente o palesemente innocui per la salute del cliente e, nel caso in cui il proprio intervento possa avere una qualche influenza sulla salute del consumatore, deve sempre informare sulle eventuali controindicazioni
  • Il professionista si impegna a non utilizzare nelle comunicazioni, titolazioni accademiche, qualora non possieda titoli accademici ma solo titoli professionali.

COLLABORAZIONE e TUTELA DEL CONSUMATORE

  • Il professionista deve sempre collaborare con equipes sanitarie e sotto la direzione di queste, qualora agisca nell’ambito di programmi sanitari o di interesse sanitario, salvo leggi diverse
  • A tutela del consumatore, il professionista deve impegnarsi nel dotarsi di polizze assicurative adeguate e di un aggiornamento professionale adeguato.
  • Il professionista potrà mostrare al cliente consumatore, la propria iscrizione al Registro Jean Monnet, solo se in regola con la quota associativa annuale.

Dott. Marco Oriolo

massage-therapists