Regolamento

1-  La pratica associativa prevede l’invio dei documenti istituzionali: statuto dell’Ente, regolamento interno, eventuali associazioni o accreditamenti su territorio nazionale e internazionale, organigramma, sedi (principale e/o secondarie), modulo privacy, dichiarazione di consenso sulla natura giuridica dell’Associazione. Il Consiglio Direttivo JM, valutata la domanda dell’Ente e sulla base della documentazione fornita, ne dà o meno approvazione

 

2-  La richiesta di approvazione di un profilo professionale prevede l’invio di tutte le informazioni che ne descrivano caratteristiche e contenuti: denominazione, area disciplinare, lingua ufficiale di accertamento della preparazione, livello (post-diploma, post-laurea triennale, post-laurea magistrale, altro), conoscenze, competenze ed abilità previste, durata normale della formazione erogata (in anni e in ore per anno), status professionale conferito dal corso (se applicabile), eventuali informazioni aggiuntive, descrizione del curriculum formativo proposto. Il Consiglio Direttivo JM, valutata la domanda dell’Ente e sulla base della documentazione fornita, ne dà o meno approvazione

 

3- L’associazione di un Ente avente in più sedi è possibile; all’atto del rinnovo, ciò determina un aumento della quota associativa secondo quanto riportato in seguito. E’ importante che vengano specificate le varie sedi, per controllare che non ci sia una sovrapposizione con altri Enti già associati alla JM; la JM assicura il rispetto territoriale di ciascuno di essi.

 

4- L’ente può chiedere liberamente la certificazione di uno o più profili professionali; in questo caso, all’atto del rinnovo ciò non determina un aumento della quota associativa.

 

5- La JM non entra in questioni legate al costo dei corsi e all’organizzazione interna degli stessi. In tal senso ogni scuola opera liberamente in quanto unica erogatrice della formazione. Unico scopo della JM è quello di certificare abilità già acquisite.

 

6- E’ da considerarsi che l’associazione si riferisce all’anno solare (gennaio-dicembre). I rinnovi devono essere effettuati entro il 15/02 dell’anno associativo. Naturalmente, in caso di prima associazione, l’invio della documentazione può essere fatto in qualunque momento dell’anno. Ci si accorderà successivamente su tempistiche e quote d’ingresso. Per queste ultime, si rimanda al paragrafo dedicato.

 

7- L’accettazione di una domanda associativa da parte di un Ente determina la visibilità dello stesso sul portale e sui social JM e la pubblicizzazione dei percorsi come trainings riferibili a standard formativi approvati dalla JM. Per questo, viene richiesto l’invio del logo dell’Ente e di quanto utile e necessario a tale scopo (link Facebook o riferimenti altri social networks, eventuali banner pubblicitari).

 

8- L’Ente è tenuto al versamento della quota associativa annuale solo ad approvazione avvenuta. Segue l’invio del logo JM, che la scuola potrà inserire all’interno delle proprie comunicazioni nella forma seguente: “logo o nome scuola” – associata a – “logo JM”. Non è permesso l’utilizzo del logo JM senza che venga specificata la natura associativa del rapporto.

 

9- L’associazione dei soggetti appartenenti all’Ente prevede i seguenti steps.

Presentazione degli elenchi da parte dell’Ente
Versamento della quota associativa annuale degli aderenti (è possibile che ciascun aderente effettui autonomamente tale atto)
Compilazione on-line del modulo associativo
Tutta la documentazione riferita all’iscrizione degli aderenti presso l’Ente non è di pertinenza della UEJM.
L’associazione si riferisce all’anno solare (gennaio-dicembre). I rinnovi devono essere effettuati entro il 15/02 dell’anno in corso. In caso di prima associazione, la richiesta di associazione può essere avanzata in qualunque momento dell’anno. Ci si accorderà successivamente sulle tempistiche d’ingresso.

La posizione associativa di ogni membro viene considerata in regola quando il numero delle quote associative versate corrisponde alla durata del corso frequentato autonomamente presso l’Ente associato, ai fini del rilascio della certificazione di livello ad esso riferita. Ciò a garanzia del fatto che l’acquisizione delle competenze previste sia avvenuta in modo completo.
E’ possibile valutare eventuali sanatorie per professionisti che abbiano già concluso il percorso formativo prima dell’ingresso dell’Ente in JM o che abbiano iniziato il percorso prima dell’ingresso dell’Ente in JM e desiderino conseguire la certificazione.

 

10- I requisiti fondamentali per l’associazione dell’Ente sono lo status di centro di formazione autorizzato per legge e/o avente come oggetto sociale l’attività di formazione ed i requisiti normativi riferiti a: disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia, per la sussistenza delle condizioni di sicurezza, igiene, salubrità, risparmio energetico degli edifici e degli impianti negli stessi installati; sicurezza sui luoghi di lavoro; sicurezza degli impianti; accessibilità, adattabilità e visitabilità degli edifici privati e di edilizia residenziale pubblica sovvenzionata e agevolata, ai fini del superamento e dell’eliminazione delle barriere architettoniche; privacy e codice di protezione dei dati personali

 

11- L’Ente deve impegnarsi a non delegare a terzi le attività ed i progetti per i quali ha ottenuto l’approvazione della JM. Anche in caso di sedi differenti, è fondamentale, nel rispetto della logica associativa, che esse risultino effettivamente appartenenti all’Ente associato e che non siano invece riferite ad altri Enti non appartenenti al network JM, configurando così un illecito “sub-appalto” associativo.

12- L’Ente deve impegnarsi a mantenere i propri locali sempre in uno stato di idoneità, con spazi attrezzati rispettosi dei metodi e delle procedure indicate dalla UEJM, nonché verificare periodicamente l’idoneità degli spazi, attrezzature ed impianti.

13- L’Ente deve impegnarsi a rispettare gli accordi ed in generale le politiche di comunicazione e di orientamento comunicate dalla JM e riportate nel paragrafo successivo.

14- La JM si raccomanda, nelle comunicazione a terzi, di sottolineare quanto segue.
JM è un’associazione internazionale riconosciuta con Decreto Reale belga pubblicato sul Moniteur (Gazzetta Ufficiale belga). Ai sensi di quanto pubblicato sul Moniteur, JM può certificare percorsi formativi post diploma e/o post laurea, attestando con tale certificazione lo svolgimento del corso nonché delle materie e competenze formative acquisite.
Si tratta pertanto di una certificazione che attesta legalmente lo svolgimento del corso ma non abilita automaticamente allo svolgimento di una professione qualora questa, nello Stato in cui la si vuole svolgere, sia sottoposta al possesso di ulteriori requisiti. Ecco perché i titoli JM sono utili e acquistano valore nelle professioni e materie ad oggi non regolamentate da una legge dello Stato (vedi naturopatia, osteopatia, arti terapie, operatori olistici e altro).
Essendo JM un ente riconosciuto con Decreto Reale, nonostante le certificazioni rilasciate attestino lo svolgimento di un corso culturale e non di un percorso universitario, molti studenti e operatori di tali settori vedono in esse una qualità giuridica (come infatti è) superiore rispetto al semplice attestato di frequenza rilasciato dal singolo Ente di formazione. Occorrerà sempre far presente allo studente che: (1) la UEJM non è una università e non eroga formazione; (2) la UEJM è un ente (associazione internazionale) riconosciuto, ai sensi della legge belga 25 ottobre 1919, da Decreto Reale n 3/13.754/S che, per statuto pubblicato sul Moniteur belga in data 17 dicembre 1998, tra i vari scopi di natura culturale, pedagogica e scientifica, può certificare percorsi formativi di natura esclusivamente professionale, al fine di preparare all’esercizio di professioni non protette (nel loro esercizio o nei loro programmi di formazione) da particolari riserve di legge (es: formazione accademica universitaria, titoli abilitanti per legge, iscrizione ad albi professionali di diritto pubblico). UEJM, pertanto, non fa parte degli organismi di istruzione accademico-universitaria (Università) o equiparati (Hautes Ecoles, Scuole delle Arti) riconosciuti dalla Communauté française de Belgique, ma rilascia certificazioni di natura professionale, curricolare e culturale, spendibili nel mondo del lavoro laddove non siano richiesti titoli accademici universitari o equipollenti. (3) Non riferendosi a percorsi universitari, i titoli JM non potranno mai ottenere dirette equipollenze, cosa tra l’altro mai richiesta in quanto le professioni non regolamentate non abbisognano di alcun requisito di titolo per essere esercitate e pertanto i titoli risultano utili a livello curricolare.

Al fine di fornire un esempio, i corsi certificati JM potrebbero avere valenza di punteggio nei concorsi pubblici solo laddove i bandi di concorso prevedano l’acquisizione di un punteggio per corsi culturali o di specializzazione professionale non necessariamente universitari (stesso caso per esempio per l’acquisizione di CF in caso di iscrizione ad un corso universitario)

 

15- UEJM AIsbl propone un sistema di certificazione strutturato su più livelli, riferito all’acquisizione di competenze professionali in ambiti ove non siano richiesti titoli accademici universitari o equipollenti e, quindi, emessi da organismi di istruzione accademico-universitaria (Università) o equiparati (Hautes Ecoles, Scuole delle Arti) riconosciuti dalla Communauté française de Belgique. Ciò in virtù del proprio scopo statutario, che vede l’Associazione JM coinvolta nel processo di attestazione delle competenze riferite a professioni il cui esercizio non è regolato da specifiche leggi dello Stato.

 

15.1- LIVELLO 1 – DIPLOME DE 1ER NIVEAU: competenze di base acquisite a seguito della frequenza di un ciclo di formazione generale della durata minima di tre anni ed un numero di ore complessivo non inferiore a 900.

 

15.2- LIVELLO 2 – DIPLOME DE 2EME NIVEAU: competenze di livello superiore acquisite a seguito della frequenza di un ciclo di formazione avanzata della durata minima di un anno ed un numero di ore complessivo non inferiore a 300. L’ammissione al livello 2 è consentita unicamente a chi sia in possesso della certificazione JM di livello 1 o titoli riferibili al livello 6 del Quadro Europeo delle Qualifiche (Laurea – Diploma accademico di primo livello). La valutazione di ammissione viene svolta sulla base dei settori di interesse specifici.

 

15.3- LIVELLO 3 – DIPLOME DE 3EME NIVEAU: competenze altamente specializzate acquisite a seguito della frequenza di un ciclo di formazione di approfondimento della durata minima di un anno ed un numero di ore complessivo non inferiore a 300. L’ammissione al livello 3 è consentita unicamente a chi sia in possesso della certificazione JM di livello 2 o titoli riferibili al livello 7 del Quadro Europeo delle Qualifiche (Laurea magistrale, diploma accademico di II livello, master universitario di I livello, diploma accademico di specializzazione (I), diploma di perfezionamento o master (I);). La valutazione di ammissione viene svolta sulla base dei settori di interesse specifici.

 

15.4- LIVELLO 4 – DIPLOME DE RECHERCHE NON ACADEMIQUE/NON UNIVERSITAIRE: competenze e conoscenze avanzate riferite ad uno specifico ambito di studio e lavoro, acquisite a seguito della frequenza di un’attività di ricerca monitorata della durata minima di un anno e numero di ore complessivo non inferiore a 300. L’ammissione al livello 4 è consentita unicamente a chi sia in possesso della certificazione JM di livello 3 o titoli riferibili al livello 7 del Quadro Europeo delle Qualifiche (Laurea magistrale, diploma accademico di II livello, master universitario di I livello, diploma accademico di specializzazione (I), diploma di perfezionamento o master (I);). In aggiunta si richiedono: comprovata esperienza professionale (minimo 5 anni); pubblicazioni (minimo 2). La valutazione di ammissione viene svolta sulla base dei settori di interesse specifici.

 

15.5- In caso di formazioni ancor più brevi, si rientra nel caso dell’apprendimento permanente, gestito dal Centre Culturel Européen Jean Monnet ed offerto in forma di aggiornamento professionale a persone già specializzate. Per questo, si rimanda al paragrafo dedicato al Centre Culturel.

 

16- Il pre-requisito d’ingresso minimo per il riconoscimento di un profilo è il diploma di scuola media superiore. Naturalmente, per alcune formazioni può essere necessaria la laurea. La certificazione JM assegnata a ciascun profilo viene definita sulla base del pre-requisito di ingresso e della durata del corso, differenti a seconda dei settori d’interesse. Ogni valutazione è data nel rispetto degli orientamenti europei in materia.

 

17- L’acquisizione di un titolo JM prevede, a formazione già conclusa, la valutazione delle competenze dell’associato attraverso la presentazione di un progetto di studio presso la sede della JM – c/o MAI – Maison des Associations Internationales – Rue Washington 40, 1050 Bruxelles, Belgio. Si specificano i punti seguenti:

 

17.1- È possibile prenotare una o più sessioni di valutazione entro quelle annualmente offerte: marzo o aprile / giugno o luglio / novembre

 

17.2- Ogni associato deve versare una sola volta, all’atto della prenotazione, la quota prevista, a ciclo degli studi concluso. La mancata partecipazione alla sessione di valutazione prenotata, per qualunque motivo, comporta la perdita della quota, che dovrà essere riversata in occasione di un’eventuale prenotazione successiva.

 

17.3- Ogni gruppo di valutazione garantisce il servizio con la presenza di un minimo di 10 associati. In caso di numero inferiore, la JM si riserva di valutare l’eventuale raggruppamento di candidati provenienti da più scuole, laddove possibile.

 

17.4- In caso  multilinguismo, ovvero di Enti associati aventi più sedi in Paesi differenti e quindi associati a provenienza linguistica mista, l’indice di presenza minimo fissato a 10 deve riferirsi alla sede e non all’Ente; ciò per garantire la presenza di una commissione debitamente composta ed in grado di comprendere e comunicare correttamente con i candidati. Diversamente, nell’organizzazione della Commissione ci si baserà sulla lingua della maggioranza dei candidati e la scuola dovrà provvedere ad un servizio di traduzione per il gruppo rimanente

 

17.5- La presentazione del progetto viene effettuata nella lingua madre riferita al Paese in cui è avvenuta la formazione, se compresa fra le seguenti: francese, inglese, italiano, spagnolo, tedesco. Per qualunque altra lingua, è necessario o scegliere fra una delle opzioni sopra citate o richiedere la traduzione in simultanea. In quest’ultimo caso, gli oneri sono a carico dell’Ente associato, che può richiedere un traduttore in loco o provvedervi attraverso proprio personale incaricato. Il costo riferito all’utilizzo dell’attrezzatura necessaria è a carico della JM.

 

17.6- La Commissione JM è da considerarsi esterna e indipendente. Non essendo coinvolta nel processo formativo, con incontri periodici e/o esami intermedi, la JM si configura come Ente di valutazione e certificazione di competenze autonomo. Pertanto, pur tenendo in debita considerazione il voto di presentazione e l’esito del percorso formativo riportato dall’Ente per ciascun candidato, la valutazione della JM può discostarsene sensibilmente, giungendo ad esiti in cui si configurino abbassamenti delle medie o non idoneità, rimandando i candidati coinvolti a sessioni successive.

 

18- La JM, al fine di gratificare l’attività di promozione degli Enti associati, ha introdotto una riduzione della quota associativa dell’Ente “capofila” nel caso in cui esso porti al network nuove associazioni.

 

18.1- Vengono definiti 3 scaglioni differenti di quote associative riferibili agli studenti, a seconda del numero di associati presentati. Le riduzioni previste sono valide unicamente per gli Enti associati che decidano di provvedere alla raccolta delle quote ed al relativo versamento cumulativo a favore della nostra Associazione. In caso di versamento individuale, la quota di riferimento resta quella ordinaria, a prescindere dal numero complessivo di associati.

 

18.2- QUOTA ASSOCIATIVA ISTITUTO (1 SEDE): EURO 1.650,00 – Quota ordinaria

 

18.3- ACCREDITAMENTO ALTRA SEDE: EURO 400,00 – Quota ordinaria

 

18.4- QUOTA ASSOCIATIVA RIDOTTA: EURO 1.250,00 – Quota associativa agevolata nel caso in cui l’Ente (qui definito 1) porti un ulteriore organismo (qui definito 2) all’interno del network JM. Tale riduzione viene accordata a 1 finché l’Ente associato 2 permane nell’Associazione JM.

 

18.5- ACCREDITAMENTO ALTRA SEDE IN CASO DI QUOTA RIDOTTA: EURO 200,00 – Quota associativa agevolata nel caso in cui l’Ente (qui definito 1) porti un ulteriore organismo (qui definito 2) all’interno del network JM. Tale riduzione viene accordata a 1 finché l’Ente 2 permane nell’Associazione JM.

 

18.6- QUOTA ASSOCIATIVA SINGOLI ADERENTI: EURO 190,00 – Da 1 a 30 associati

 

18.7- QUOTA ASSOCIATIVA SINGOLI ADERENTI: EURO 150,00 – Da 31 a 50 associati

 

18.8- QUOTA ASSOCIATIVA SINGOLI ADERENTI: EURO 120,00 – Da 51 e oltre associati

 

18.8– Riferimenti bancari dell’Associazione

UNIVERSITE EUROPEENNE JEAN MONNET A.I.S.B.L.

KBC AGENCE MARNIX – 1000 Bruxelles

IBAN BE64426413528152

SWIFT KREDBEBB